Microlab Elettronica Sas di Berto Antonio & C.

Via Guido Rossa 35, 35020 Roncaglia di Ponte San Nicol˛ (PD)
Tel. e fax: +39 049 8968179
 

Angioflow

ANGIOFLOW Ŕ un laboratorio vascolare computerizzato, montato su carrello a pi¨ ripiani e con ruote pivottanti (possibilita' di arrivare comodamente al letto del paziente), composto da:
  • Personal computer con monitor a colori e stampante a getto d'inchiostro 
  • Scheda di acquisizione tipo "long card" con 3 ingressi analogici
  • Pletismografi polifunzionali di tipo:
    - ad aria completo di bracciali e, gambali, cosciali, siringa di calibrazione calibrazione, tubi in silicone;
    - piezoelettrico con coppia di trasduttori per rilevazioni in contemporanea all'arto dx/sn; trasduttore fono per i toni di Korotkoff;
    - fotopletismografico a infrarossi (chiamato anche reografo a luce riflessa o RLR) con relativo trasduttore;
  • Doppler c.w. bidirezionale per la valutazione della velocitÓ e direzione del sangue, completo di due sonde a stilo da 4 e 8 MHz;
  • Trasformatore di isolamento da 400 VA, 5000 V di isolamento per il rispetto dellle normative vigenti (62-5);
  • Carrello in alluminio a pi¨ ripiani;
  • Compatibile con accessorio Telemetria;
  • Software originale per MS-DOS (vedere caratteristiche minime del personal computer).

 
Vantaggi del sistema Angioflow:

  • Veloce e semplice esecuzione degli esami, che permettono di differenziare i soggetti normali da quelli da sottoporre ad altri accertamenti pi¨ approfonditi e costosi (esami ecografici e/o contrastografici etc.);
  • Possibilita' di diagnosi precoce ed eventuale monitorizzazione dell'evoluzione della malattia vascolare;
  • Questo tipo di valutazione funzionale e' complementare alla diagnostica per immagine, rendendo piu' sicura la diagnosi;
  • Il sistema modulare su cui e' fondato il laboratorio permette eventuali espansioni anche in tempi successivi, adattandosi alle richieste operative dell'utente.


Esami eseguibili:

  • Indice di Winsor (o indice A.P.I. - arterial pressure index) vale a dire la misura della pressione alla caviglia dx e sn contemporaneamente alla pressione omerale, calcolo automatico del loro rapporto, sia in condizioni basali che dopo sforzo.
  • Pressione arteriosa distrettuale;
  • Pletismografia arteriosa digitale bicanale per lo screening dei soggetti non arteriopatici (onda sfigmica normale equivale ad assenza di arteriopatia); studio delle acrosindromi (fenomeno di Raynaud, acrociandosi etc.); possibilita' di calcolo dei tempi di propagazione dell'onda sfigmica;
  • Pletismografia ad occlusione venosa ad aria per lo studio delle trombosi venose profonde (TVP) degli arti, con calcolo della percentuale di svuotamento al 1░ e 2░ secondo;
  • Pletismografia Dinamica (metodo di Nicolaides) per la quantificazione del reflusso venoso superficiale e profondo degli arti inferiori con calcolo di:
    - VV:Volume venoso:
    - T90 : tempo necessario al raggiungimento del 90 % del volume venoso;
    - VFI : rapporto fra 90%diVV/ T90 ;
    - EV ed EF: rispettivamente il volume e la frazione di volume espulsi dal polpaccio dopo una contrazione muscolare:
    - RV e RF rispettivamente il volume e la percentuale di volume ancora residua nel polpaccio dopo 10 contrazioni muscolari;
  • PPG (fotopletismografia venosa o reografia a luce riflessa RLR) per la valutazione qualitativa del reflusso venoso superficiale e profondo degli arti inferiori con calcolo:
    - TT : tempo totale ossia il tempo necessario per ritornare alle condizioni basali dopo esercizio muscolare (refilling time);
    - T90 e T1/2 : tempo necessario rispettivamente per recuperare il 90 % e 50 % del volume venoso dopo esercizio muscolare.
  • Doppler c.w. bidirezionale per l'analisi della velocita' e direzione del flusso ematico (sul monitor le due direzioni sono rappresentate con colori diversi) con i seguenti calcoli:
    - VelocitÓ massima- minima e media;
    - Indice di pulsatilitÓ e Pourcelot;
    - dV/dT (accelerazione);
    - Frequenza cardiaca;
    - Tempo di picco.


Principali caratteristiche del software:


  • memorizzazione di tutte le curve (su disco rigido o su floppy) richiamabili ed elaborabili anche in tempi successivi all'esecuzione dell'esame;
  • cursori di calcolo posizionati automaticamente ed eventualmente ottimizzati dall'operatore;
  • gonfiaggio e sgonfiaggio automatico dei bracciali alle pressioni programmate;
  • stampa dei tracciati e delle conclusioni (con risposte standard prememorizzate);
  • successione dei distretti da esplorare personalizzabile;
  • rappresentazione dei tracciati Doppler su disegno anatomico degli arti inferiori e dei tronchi sovraortici su carta normale NON prestampata.

Caratteristiche minime del personal computer:

  • Frequenza CPU 200MHz;
  • Memoria RAM 32 MB;
  • 20 MB liberi su hard disk;
  • Scheda video VGA 640x480;
  • Una porta seriale RS232 libera;